Patente A e B speciale

IMGP6382_ridDal 2011 Autoscuola Tugnoli è inoltre partner di Officina Fava per permettere il conseguimento delle patenti speciali a persone diversamente abili. Tutte le vetture sono dotate di particolari impianti a volante che permettono di ottenere la patente di guida anche a persone con abilità differenti.

Persone diversamente abili che presentino minorazioni invalidanti ai fini della guida, in particolare, i mutilati e i minorati fisici, anche se affetti da più minorazioni, possono ottenere la patente di guida speciale delle seguenti categorie :

  • A, per la guida di motocicli, tricicli e quadricicli a motore;
  • B, per la guida di autoveicoli aventi massa massima non superiore ai 3.500 kg e il cui numero di posti a sedere, escluso quello del conducente, non sia superiore ad otto;

Non è prevista la possibilità di ottenere l’estensione della patente speciale alla categoria E, ma è possibile, con le suddette categorie, guidare veicoli trainanti un rimorchio leggero, cioè di massa massima autorizzata di 750 kg.

Le limitazioni devono essere riportate sulla patente e devono precisare quale protesi sia prescritta, ove ricorra, e/o quale tipo di adattamento sia richiesto sul veicolo, in relazione agli esiti degli accertamenti presso le commissioni mediche locali

I minorati e gli invalidi titolari di patenti speciali di qualsiasi tipo non possono condurre, seguenti veicoli :

  • veicoli in servizio di piazza;
  • veicoli da noleggio con conducente;
  • veicoli in servizio di linea;
  • veicoli adibiti al trasporto di merci pericolose;
  • autoambulanze

Le minorazioni possono riguardare vista, udito, arti, colonna vertebrale e conformazione o sviluppo somatico (ad esempio: statura).

ESERCITAZIONI DI GUIDA

IMGP6394_ridQuando ricorre l’obbligo della prova di guida è rilasciato il foglio rosa, che consente di esercitarsi su veicoli adattati secondo le prescrizioni risultanti dal certificato medico e annotate sullo stesso foglio rosa, purché al fianco del conducente si trovi, in funzione di istruttore, una persona di età non superiore a sessantacinque anni, munita di patente valida per la stessa categoria, conseguita da almeno dieci anni, ovvero valida per la patente superiore.
L’istruttore deve, a tutti gli effetti, vigilare sulla marcia, intervenendo tempestivamente ed efficacemente in caso di necessità.

PROVA DI GUIDA

La prova pratica d’esame, quando sono prescritti adattamenti ai veicoli (anche solo il cambio automatico), può essere effettuata con veicoli, purché adattati secondo quanto prescritto dalla Commissione medica locale.

É possibile optare per una soluzione di adattamenti più restrittiva di quella individuata dalla Commissione medica locale.
Gli adattamenti adottati nella prova di guida e prescelti nell’ambito delle diverse opzioni prescritte dalla Commissione Medica Locale saranno annotati sulla patente di guida con i codici comunitari.

Contattaci o vieni a trovarci a Bologna o a Castelmaggiore per avere tutte le informazioni che desideri.

I commenti sono chiusi.